Cerca
  • andreascarchilli

Il rilancio del Novantennale

Il 2020 è il novantesimo anniversario della nascita dell’Istituto Nazionale di Urbanistica. Una ricorrenza di cui già nei mesi scorsi è stata sottolineata l’importanza, tanto da programmare una serie di iniziative e attività, da descrivere e annunciare attraverso il portale www.inu90.com

Inutile dire che le intenzioni e i progetti sono stati investiti in pieno dalla fase di emergenza sanitaria e dal distanziamento sociale. Gli appuntamenti in procinto di svolgersi, come quello di Ancona dedicato a Claudio Salmoni, sono stati rinviati, e la preparazione dei successivi si è fermato per l’indeterminatezza di ciò che sarà o meno consentito, nei prossimi mesi, essendo l’attività convegnistica il cuore delle iniziative del novantennale dell’Inu.

Per non perdere l’importante opportunità non solo di celebrare la ricorrenza, ma anche di utilizzarla per le necessarie riflessioni in una prospettiva di rilancio della disciplina urbanistica, il Consiglio direttivo dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, riunito sabato 9 maggio in modalità "a distanza", ha deciso di modificare la rotta organizzativa delle iniziative di celebrazione e approfondimento, investendo maggiormente sulle potenzialità offerte dagli strumenti online.

“Di fatto si tratta di un nuovo programma, che punta molto sulla valorizzazione del portale”, dice il segretario generale dell’INU, Francesco Domenico Moccia. La presidente del Comitato scientifico delle celebrazioni, Patrizia Gabellini, sottolinea: “Confidiamo che ci sarà comunque l’opportunità di organizzare, più avanti nel tempo, degli incontri ‘in presenza’ e una mostra”. Quest’ultima, assieme all’evento finale, si svolgeranno con tutta probabilità nel 2021. Gabellini spiega che “utilizzeremo appieno il portale, le sue sezioni avranno dei responsabili individuati nell’ambito del Comitato scientifico e del Gruppo operativo”. La curatrice sarà Giulia Fini.

Saranno riorganizzate le sezioni presenti già da ora sul portale: nella parte “Eventi” saranno ospitate iniziative che si svolgeranno live e online, in luogo dell’inizialmente programmato calendario di attività sul territorio. Saranno le Sezioni e in generale i soci dell’INU ad organizzarle, il focus principale sarà sui temi, di rilevanza attuale, che la storia dell’INU sollecita. “Si tratta – dice Gabellini - di un formato agile che abbiamo imparato a conoscere e ad apprezzare in questi due mesi, la cui ricchezza dipenderà dalla capacità di attivarsi”. Il responsabile sarà il presidente dell’INU, Michele Talia.

La sezione “Documenti”, che avrà come responsabile Vittorio Salmoni, conterrà documenti in senso lato che riguardano la storia dell’Istituto, quindi anche foto, filmati, testimonianze, mentre “Studi e ricerche” (responsabili Paola Di Biagi e Alessandra Marin), sarà caratterizzata da un livello di lettura ulteriore, vi saranno ospitati in generale i lavori che riguardano l’INU, anche ad esempio piani e progetti particolarmente rappresentativi di cui sono stati autori esponenti dell’Istituto.

Nascerà un’altra sezione, “Cronologia”, coordinata da Giuseppe De Luca e Devid Orlotti, che ospiterà l’innovativa “linea del tempo”, un supporto grafico e cronologico, fruibile in rete, utile per dare una cornice ai documenti del portale e che potrebbe confluire nella mostra, che rimane per il momento “in sospeso”, in attesa di avere notizie sulla disponibilità della Triennale di Milano. La presidente del Comitato scientifico conclude: “Il portale stesso diventerà un serbatoio a cui potranno attingere le iniziative, oltre che le pubblicazioni sulla rivista Urbanistica e nel dossier dedicato di Urbanistica Informazioni”. Andrea Scarchilli - Ufficio stampa Istituto Nazionale di Urbanistica



58 visualizzazioni

© 2020 by PMopenlab srls

Sede Legale, Sede Operativa e Segreteria Nazionale: Via Castro dei Volsci 14 - 00179 Roma