“Urbanistica e programmazione nel primo centro sinistra. Uno sguardo su saperi esperti e apparati pubblici”, 2015, di Cristina Renzoni


[in Russo Enzo (a cura di), Programmazione, cultura economica e metodo di governo, Quaderni della Fondazione Giacomo Brodolini, pp. 145-170]



Il contributo si inserisce in un progetto di ricerca sulle culture del socialismo promosso dalla Fondazione Giacomo Brodolini e si occupa delle relazioni tra programmazione economica e pianificazione urbanistica a cavallo degli anni Sessanta. Programmazione e riforma urbanistica sono due dei temi caldi con cui la coalizione di centro-sinistra si presenta al Paese. I discorsi del riformismo passano - anche e soprattutto - attraverso la mise en forme di una politica di piano che possa far coesistere trasformazioni sociali, sviluppo economico e intervento pubblico nel tentativo di costruzione di una via italiana al welfare state.

Il contributo pone attenzione ai modi in cui il primo centrosinistra costruisce il discorso sulla riforma urbanistica. Un momento, probabilmente l’ultimo per il Paese, in cui il governo del territorio viene posto al centro dei dibattiti pubblici. Intorno a questi temi si catalizzano quasi tutte le forze e le riflessioni della cultura urbanistica e in particolar modo del suo organo ufficiale, l’Istituto Nazionale di Urbanistica.

 

 • Consulta il Testo I Fondazione Brodolini 
 

 • Sezione “Documenti”

 • Sezione “Cronologia”

 

logo90anni_edited.png

© 2020 by PMopenlab srls

Sede Legale, Sede Operativa e Segreteria Nazionale: Via Castro dei Volsci 14 - 00179 Roma